Il Tuo Mercato Rionale a portata di Click! Contattaci via mail a info@bottegaalimentare.it
0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Il Caseificio Porta Roma protagonista a Cinecittà

05/12/2017

Una passerella all’insegna del gusto e della qualità che ha visto “sfilare” a Cinecittà, lo storico tempio della cinematografia italiana, una delle eccellenze pontine: il Caseificio Porta Roma di Fondi.

In particolare ad essere protagonista è stata la mozzarella “Poppea”, vincitrice quest’estate dell’edizione 2017 del Premio Roma – di cui l’appuntamento era una sorta di appendice – come MIGLIOR FORMAGGIO PRODOTTO DA UNA NUOVA IMPRESA, permettendo all’azienda fondana dei fratelli Andrea, Gianmaria ed Alessandro Buonanno di stagliarsi su decine di altre realtà del comparto provenienti dalla Capitale e dal resto della regione.
Molti, i volti noti del mondo dello spettacolo che in quel di Cinecittà hanno colto l’occasione per far felici i propri palati degustando la Poppea – primo tra tutti lo storico conduttore Rai Giancarlo Magalli – complimentandosi con i titolari dell’azienda.
Si tratta dell’ennesimo riconoscimento al nostro lavoro, fatto da sempre con dedizione, competenza e passione”, il commento dei fratelli Buonanno a margine dell’evento, che ha visto il caseificio Porta Roma unica attività proveniente dalla provincia di Latina.
 
 
CONCORSO PREMIO ROMA 2017
​​​​​​​
Il Concorso si propone:
a) di valorizzare i migliori formaggi provenienti dai diversi ambiti del territorio regionale del Lazio per favorirne la conoscenza e rafforzarne la presenza nei mercati nazionali ed esteri, premiando i prodotti di qualità che possano al tempo stesso conseguire l'apprezzamento dei consumatori;
b) di far emergere i formaggi più innovativi provenienti dal territorio della regione Lazio favorendo nel contempo un confronto tra le imprese locali e quelle esterne al territorio; 
c) di stimolare i casari verso un percorso di costante miglioramento della qualità del prodotto al fine di intercettare stili alimentari diversificati;
d) di favorire lo sviluppo delle startup e, più in generale, dell’imprenditoria giovanile nei settori di interesse.